News

Ripartiremo dando forza e valore alle destinazioni turistiche, Come???

Inizieremo con dare a tutti lo stesso messaggio, il momento che precede la riapertura al turismo, è molto delicato e non ci possiamo permettere il lusso di sbagliare né nella promozione ,né nella comunicazione. A tal proposito hanno creato un decalogo di 8 passaggi per affrontare questa nuova sfida 1. delineare un unico messaggio di comunicazione: vale per tutta la destinazione e gli operatori ed è da concordare con le associazioni e gli operatori della filiera turistica; 2. attivare una campagna di comunicazione di “avvicinamento”: dedicata alla clientela fedele, va attivata dal giorno successivo al termine del lockdown e deve esprimere una reale vicinanza di “sentimenti”; 3. evitare proposte e stimoli commerciali:. Al termine del lockdown si deve invece puntare sulla fiducia ,che negli anni abbiamo costruito con  la nostra  clientela; 4. evitare messaggi  sbilanciati troppo positivi o negativi:  basta con “andrà tutto bene” ; 5. avviare azioni di riposizionamento sul mercato: è necessario attendere 15/20 giorni dall’inizio della  Fase 2 per affrontare questa fase. Si dovrà puntare su offerte legate alla possibilità di trovare spazi “personali ed individuali” e sulle eccellenze del territorio; 6. no agli sconti: in questa fase si deve evitare di stimolare gli ospiti con agevolazioni, sconti, promozioni, che verrebbero viste come azioni di “svendita” del servizio e della destinazione; 7. la sicurezza: i termini da preferire sono quelli legati alla sicurezza, anche sanitaria, alla salubrità dei luoghi, alla sostenibilità delle proposte e così via; 8.mai usare termini sanitari nella comunicazione turistica: nessuno è interessato a soggiornare in una località-ospedale, ma tutti vogliono poter non pensare al covid-19, tanto meno in vacanza.       Annalisa Serino Sales Manager

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *